mostre ed eventi futuri

24 LUGLIO 2013

CORRENTI D'ARTE II: RAFFAELLA DOMESTICI: 01-17/11/2013

 

L'artista nei suoi quadri cerca l'insieme, per lei conta la ricchezza e la complessità della formulazione linguistica dove si incontrano intelligenza e sentimento pur nella complessità delle cose e dei significati.
Il suo senso segreto della luce le permette di lavorare più spesso a un colore che si rivela più per assorbimento che per riflessione, la sua luce pervade di sè, quasi accarezzandole, tutte le cose.
La pittura dell'artista si sviluppa intorno a nuclei ispiratori modulati su determinanti azzurri, blu, versi e rossi capaci di sconvolgere ogni volta la previsione di immagine operando uno spostamento dal previsto all'imprevisto.
L'opera della Domestici rientra in un ambito artistico di tipo lirico, intimistico, di chi considera l'arte come linguaggio sostanzialmente intransitivo, che serve prima di tutto alla propria identità, alla propria serenità, al proprio equilibrio.


La Mostra Dissonanze del sÈ di Raffaella Domestici viaggia insieme al libro "Il sÈ", che raccoglie quadri e poesie di Raffaella Domestici, edito dalla Casa Editrice el squero, e giungerà all'Albergo Pannonia dal 4 Novembre al !7 Novembre .
Il libro accosta poesie e quadri della stessa autrice. Gli stili dei due linguaggi sono diversi: nella pittura di tipo informale, astratta, materica, si manifestano degli squarci che spaccano la tela da cui fuoriescono altri elementi, oggetti metallici, acuminati, o plastici, colle, e altre materie anche di uso quotidiano difficili da individuare. I paesaggi astrali, cosmici, talvolta inquietanti talvolta rappacificati e metafisici, tesi verso una difficile unità, hanno un loro equilibrio ponderale e compositivo; in alcuni si è portati a compiere dei viaggi dentro il quadro.
Nella poesia invece più che la dissonanza esplosiva della tela, rappresentata nella parola come disturbo, lamento, preghiera per un'umanità, si tende a una ricomposizione, una assonanza e consonanza con l'altro grande e piccolo che sia.
L'inaugurazione della Mostra prevederà la lettura di alcune poesie effettuata da Elvira Naccari accompagnate dal vivo dalla musica composta ed eseguita da Rosaria De Filippis.