EXPOSITIONS ET ÉVÉNEMENTS FUTURS

08/03/2022

Viaggiare a remi tra Venezia e le idrovie del Nord Italia

a cura di Luana Castelli Venipedìa Editrice - Venezia

 

Una pratica guida per chi ama la voga, accompagnata da un appassionante diario di bordo sui viaggi fatti da un gruppo tutto al femminile: “Un Po… di Donne” della Canottieri Giudecca di Venezia. Illustrato e completo di mappe degli itinerari effettuati in dieci anni di attività. Potresti immaginare di navigare da Venezia fino a Grado, a Mantova, a Ferrara, a Treviso e ad altri luoghi dell’entroterra, tra fiumi, lagune, conche, ponti movibili, imprevisti e splendide esperienze immersi nella natura? Potresti immaginarlo fatto a remi? Ebbene, un appassionato gruppo di donne l’ha fatto, compiendo diversi itinerari, percorrendo centinaia di chilometri al ritmo di voga, affrontando sfide giornaliere, incontrando meravigliose opportunità di conoscere splendide persone e luoghi naturali, urbani e culturali. Il tutto da una prospettiva unica: quella dall’acqua. Da questa esperienza pluriennale nasce un diario di bordo che racconta i loro viaggi, tra sveglie mattutine e aneddoti quotidiani, integrato da un pratico manuale d’uso per chiunque voglia replicare la loro esperienza, completo di informazioni tecniche, tappe e mappe illustrate. Il libro è un invito a  viaggiare a remi ed esce in occasione del quarantennale della Canottieri Giudecca e di 10 anni di viaggi a remi delle socie.   “Un Po…di Donne” e i viaggi a remi Le donne a Venezia e in Laguna hanno da sempre un rapporto con l’acqua e con le barche pari a quello degli uomini. Una storia secolare originata non solo dalle necessità di vita e di lavoro che portavano a spostarsi nei canali cittadini e fra le isole, ma anche per la particolare dimensione fisica e sociale che a Venezia, diversamente che in altre città, ha consentito alle donne di essere autonome, di gestire le proprie attività e i propri beni con libertà altrove impensabile. L’antico legame continua ancora oggi e per molte è diventato un’attività sportiva e lavorativa. Molte sono le donne presenti nelle diverse società remiere della Laguna, impegnate nella voga, ma anche con importanti ruoli nei consigli direttivi delle società, o come istruttrici di voga. Le regate fra donne rientrano nel circuito delle gare comunali con un calendario piuttosto ricco e l’ausilio di imbarcazioni diverse. Le donne infine hanno conquistato la possibilità di accedere al lavoro della gondoliera, della sandolista e della maestra d’ascia, mestieri prima riservati agli uomini: per tutte vale l’intento di conservare e trasmettere la passione per la voga veneta. In questa cornice è nata l’esperienza dei viaggi a remi di “Un Po …di Donne”. Nel 2011, in occasione dei festeggiamenti per il trentennale dell’Associazione veneziana Canottieri Giudecca, un gruppo di socie ebbe l’idea di celebrare la ricorrenza organizzando un viaggio a remi da Venezia al Delta del Po e ritorno. Allora, nessuna delle partecipanti immaginava che quell’esperienza sarebbe stata la prima di una serie e fu immediato associare la meta del viaggio e la declinazione al femminile dell’iniziativa al nome del gruppo. Quella prima settimana sull’acqua superò le aspettative delle partecipanti: le vogatrici, infatti, vissero non solo dei giorni all’insegna dello sport e del movimento lento, ma anche un’esperienza di incontro con le persone e con i luoghi visitati. Viaggiando sull’acqua i luoghi attraversati appaiono in maniera diversa, anche quelli già conosciuti, e da questa prospettiva riservano nuovi scorci ed elementi di scoperta. È così che le socie della Canottieri Giudecca si ritrovarono a partire l’anno seguente per un altro percorso a remi lungo la Litoranea Veneta, e poi per il terzo anno consecutivo verso Mantova e Ferrara. Ogni viaggio aggiunse nuovi motivi per ripartire e le donne hanno compiuto così dieci viaggi in dieci anni, per un totale di oltre 1500 km a remi, la maggior parte spesi lungo le vie navigabili che si dipartono dalla Laguna di Venezia verso nord, sud e lungo il Po, ma anche all’estero. Quanti vorranno cogliere l’invito a partire troveranno nel testo il diario di ogni viaggio con le tappe e le informazioni utili alla sua organizzazione e alcune schede di approfondimento sui luoghi da visitare.   La Canottieri Giudecca è una società sportiva dilettantistica, riconosciuta dal CONI e affiliata alla Federazione Italiana Canottaggio (FIC). Fondata nel 1981, è gestita da soci volontari, e offre sia l’attività di canottaggio che di voga veneta e vela al terzo. Con più di 500 iscritti, è una delle più grandi e attive società della Laguna di Venezia, impegnata nella promozione della voga veneta e della vela al terzo con progetti culturali come “Voga la scuola” e numerose altre iniziative aperte a soci e cittadini, in collaborazione con altre remiere. Anche nel canottaggio la società si distingue preparando giovani atleti a livello nazionale. Venipedìa è orgogliosamente sostenibile: il libro è stampato con carta rispettosa dell’ambiente certificata FSC, in uffici alimentati al 100% con energia rinnovabile certificata, senza plastica applicata alla copertina e stampato solo quanto necessario. E’ impegnata in un costante lavoro giornaliero di miglioramento attraverso l’ottimizzazione della piattaforma, l’uso di energia rinnovabile e aderisce a programmi di riforestazione.